Protezioni telaio MTB: come e dove proteggere la nostra mountain bike? Non...

Protezioni telaio MTB: come e dove proteggere la nostra mountain bike? Non c’è solo il batticatena!

0 5142

Protezioni telaio MTB: cosa sono? Dove vanno applicate? Non c’è solo il batticatena!
Siamo sempre abituati a guardare la nostra MTB dall’alto al basso, ma ogni urto arriva dal basso verso l’alto. A volte può capitare di non valutare attentamente le zone “sensibili” della bici.

Quali sono tutti i punti delicati e a rischio strisci della nostra mountain bike?

Le sorprese arrivano al momento del lavaggio: una volta tolto il fango e lo sporco ci si accorge di segni e sfregi in diverse parti della bici.
Purtroppo nell’utilizzo off-road, percorrendo sentieri e strade non asfaltate, può succedere che qualche sasso, ramo, legno o qualsiasi ostacolo colpisca il telaio della nostra MTB o un componente.
Molto spesso si tratta di piccoli danni alle vernici, ma possono capitare anche degli inconvenienti ben più seri che possono compromettere la funzionalità e sicurezza del componente. Pensiamo ad esempio alla parte sottostante del tubo obliquo o della scatola del movimento centrale: sono zone del telaio sempre esposte a forti colpi, dovuti soprattutto a sassi o pietre.

protezione-telaio-MTB-Sapience

Come proteggere queste parti?

Ci sono pellicole studiate appositamente per attutire i colpi senza che questi vadano a danneggiare la vernice o la struttura stessa del telaio, sia esso in alluminio o carbonio. E’ estremamente valida la pellicola Shelter distribuita da Effetto Mariposa che vanta delle proprietà uniche nell’assorbimento di urti.

Effetto Mariposa protezione Shelter

Disponibile sia in strisce che in elementi prefustellati, è di semplice applicazione. Basta pulire bene la parte dove andrà applicata, con alcol, e poi stenderla con le dita, possibilmente in ambiente caldo. Anche la rimozione è decisamente semplice: occorre solo un phon per scaldare la protezione e poi si toglie con le mani.
La pellicola Shelter può essere applicata anche sulle pedivelle della guarnitura, alluminio o carbonio che sia, preserva da segni e strisci vari.

Protezione batticatena

Batticatena in velcro Sapience

Altra protezione indispensabile è il batticatena, semplice da mettere e da togliere se optiamo per uno con chiusura in velcro.
Ci permette di salvaguardare il carro posteriore del telaio dalle fastidiosissime “frustate” della catena, soprattutto in discesa nello sconnesso.
Non dimentichiamoci di proteggere il telaio anche dallo sfregamento di guaine cambio/deragliatore e cavi freno.
A lungo andare lo sfregamento può dar vita a segni sulla vernice del telaio o a dei veri e propri solchi (testato…). Per prevenire questo fenomeno basta utilizzare delle protezioni in silicone o plastica, disponibili anche colorate per abbinarsi meglio al colore della bici. Sono da posizionare sulla guaina, nel punto in cui il manubrio, girando, va a toccare sul telaio. Per evitare anche lo sfregamento tra guaina e guaina sono molto comodi da utilizzare i ganci rotanti che, mantenendone la distanza, evitano fastidiose rigature.

Ganci rotanti e distanziali cavi manubrio MTB

Le protezioni telaio MTB sono degli accessori davvero irrinunciabili. Con pochi accorgimenti e a costi davvero irrisori puoi preservare da rotture varie e usura la tua amata MTB.

Fondatore di bikedirection.com. Aggiungimi su Facebook: +Carlo Rinaldo.