Peso MTB: ecco dove e come alleggerire la nostra mountain bike!

Peso MTB: ecco dove e come alleggerire la nostra mountain bike!

0 8667

Peso MTB, ovvero variabile fondamentale per determinare la performance di chi va in mountain bike.
Ma quali sono i componenti su cui lavorare? Ruote? Trasmissione? Telaio?
Come si fa ad alleggerire il peso MTB rimanendo sempre in sicurezza? E’ possibile personalizzare la MTB col proprio stile e colori tenendo d’occhio il portafoglio?

Più peso MTB, più sforzo

Quante volte ci è capitato di percorrere una salita lunga soffrendo a tal punto da pensare di pedalare su una MTB con ruote piene cementate?
Per andar forte l’allenamento e la respirazione sono importanti. Senza una corretta preparazione ogni uscita sarà una cotta più che un piacere, ma più che sul nostro organismo concentriamoci in questo post sulla leggerezza della bicicletta.

L’importanza del peso MTB anche a livelli amatoriali

A livelli amatoriali la differenza di peso si avverte quando parliamo di etti o forse di chili, ma comunque si avverte. Alzi la mano chi non ha mai provato la mountain bike più leggera di un compagno di squadra.
Qual è stata la prima esclamazione che vi è uscita? Ca…spita, come va!
Dunque, dove possiamo agire per avere una bicicletta un po’ più leggera e carina senza dover andare a chiedere un mutuo in banca?

I cerchi e i copertoni

Peso MTB con i Black Mamba

La prima cosa che consigliamo di considerare sono le ruote. Le 27,5 e 29 pollici di media gamma vengono allestite con wheelset pesanti, spesso intorno ai 2 Kg.
Acquistando masse rotanti più leggere ci garantiamo accelerazioni e rilanci molto più veloci in quanto, a parità di sforzo, la ruota prenderà più velocità.

Anche i copertoni possono essere alleggeriti e questo non significa avere una copertura più soggetta a forature, anzi! Abbiamo già parlato del processo di latticizzazione delle ruote della MTB che permette di alleggerire le masse rotanti e garantisce, tramite i copertoni Tubeless Ready e il lattice, la riparazione istantanea quando si fora lungo i sentieri.

I perni passanti e i Quick Release

Sempre rimanendo sulle ruote possiamo sostituire gli sganci di serie. Questi spesso sono pesantissimi e possono essere cambiati con altri più leggeri e colorati. Operazione fattibile sia se si tratta dei classici Quick Release oppure dei perni passanti sia anteriori che posteriori.

La sicurezza viene prima della leggerezza sul peso MTB

Sistemate le ruote ci si può sbizzarrire con tutte le altre parti della MTB. Ciò a patto che, soprattutto quando si parla di componenti strutturali come attacchi manubrio, reggisella, guarnitura, manubrio ecc., si opti per degli articoli sicuri e garantiti. Meglio spendere qualche euro in più da aziende del settore che possano rispondere del loro componente sempre e comunque.
Sicurezza ed incolumità non hanno prezzo!

Guarniture ultraleggere

Sempre proseguendo la nostra operazione di alleggerimento peso MTB, dopo aver sistemato le ruote, potremmo lavorare sulla guarnitura. Un ottimo componente è la guarnitura superleggera creata da FRM, magari da abbinare a corone leggere integrate per assicurarsi ancora qualche grammo in meno e una estetica lineare e pulita.

L’attacco manubrio e il manubrio

Peso attacco manubrio per MTB Deda Nine

Anche l’attacco manubrio ed il manubrio possono essere sostituiti, montandoli delle misure e inclinazioni più congeniali alla nostra postura e alle nostre misure antropometriche.
Con le bici 27,5 e 29er molto spesso si ha l’esigenza di abbassare l’avantreno, mettendo attacchi con inclinazione negativa. Ottimi esempi sono il Deda Nine e manubri larghi anche 680-700 mm con parecchio Back Sweep, come i manubri FRM e Alchemist.
Con questa operazione non solo alleggeriamo la bici, ma la ottimizziamo per il nostro corpo, cosa che spesso non succede con i componenti di una bici di serie.

Alleggerire la trasmissione

Anche la trasmissione può essere alleggerita e, invece di cambiarla totalmente con esosi dispendi, si può cambiare la catena optando per una con le stesse velocità ma alleggerita nelle maglie e nei perni.

Il sistema frenante nella MTB

Per quanto riguarda i freni, prima di sostituirli integralmente, possiamo cambiare i dischi mettendone di universali e più leggeri rispetto agli originali, mantenendo lo stesso una eccellente frenata.

I componenti “secondari” per alleggerire il peso MTB

Possiamo rinnovare anche i pedali, 100 grammi in meno in un componente che dobbiamo costantemente spingere e tirare si sentono parecchio!
Interveniamo poi in altri componenti come le manopole, mettendone di più leggere e colorate. Così, non solo togliamo qualche grammo, ma andiamo anche a dare un tocco di colore alla nostra bici.

Le manopole Sapience ultra-leggere

Anche collarini reggisella e tappi serie sterzo contribuiscono ad alleggerire la nostra bici, rendendola più bella e colorata.

Ci possiamo sbizzarrire poi con tutta la viteria, le bici di serie di solito sono equipaggiate con viti in acciaio che sono pesanti e a rischio ossidazione (facendo ruggine e brutte da vedere). Possiamo optare per le viti in titanio, magari colorate, nei componenti strutturali come attacchi manubri ecc. e viti in ergal, anche qua con l’opzione colorata, su portaborraccia ecc.
Bisogna avere l’accortezza di montare le viti con del frenafiletti a media resistenza oppure con una pasta antigrippaggio.

Per qualsiasi informazione e consiglio lo staff di Bike Direction rimane a tua disposizione!
Il peso MTB non fa paura, tu cosa aspetti ad alleggerire e rendere unica la tua mountain bike con i componenti Bike Direction?

Fondatore di bikedirection.com. Aggiungimi su Facebook: +Carlo Rinaldo.