Alimentazione MTB: conosci questi 5 fantastici integratori naturali?

Alimentazione MTB: conosci questi 5 fantastici integratori naturali?

4 5625

Alimentazione MTB: quali alimenti sono indicati per chi pratica mountain bike?
L’alimentazione, come la respirazione, necessita di grande attenzione da parte di noi atleti. A volte può capitare di esagerare a tavola e, anche il giorno dopo, sembra di pedalare su bici di 35 kg. Per questo è fondamentale curare sia la dieta alimentare sia l’integrazione delle energie una volta in sella.
Esistono tanti integratori naturali, ne abbiamo scelti 5 che presentano caratteristiche uniche e sono gustosissimi.

Alimentazione MTB naturale

Il ruolo della dieta alimentare

I biker professionisti sono seguiti da preparatori e medici, personale altamente qualificato che permette loro di recuperare velocemente durante e dopo lo sforzo. Noi amatori evoluti non possiamo contare un un rapporto giornaliero/settimanale con un preparatore eppure dobbiamo stare attenti quanto i professionisti alla nostra dieta.
Il termine “dieta” ha spesso una connotazione negativa, ma in realtà significa solo “stato di regime alimentare controllato”. Ciò non vuol dire per forza dover limitare il mangiare, si tratta solo di tenere sott’occhio l’apporto nutritivo e la bilancia delle calorie.

Alimentazione MTB: come integrare le energie perse?

Passare 3/4 ore in sella è un piacere e una passione, ma il nostro fisico viene sottoposto ad uno sforzo prolungato. Di energie ne consumiamo molte ed è necessario partire con una giusta carica in corpo, integrarla durante lo sforzo e continuare l’assorbimento anche una volta che ci siamo fermati.

I 5 alimenti naturali ottimi come integratori

Banane

Le banane sono un ottimo integratore naturale per chi va in bici. Grazie al potassio e alla vitamina B6 questo frutto regolarizza il livello di zuccheri nel sangue e dona gli elettroliti persi durante lo sforzo fisico.
Le banane sono indicate anche per la riduzione della possibilità di comparsa di crampi.

Frutta secca

La frutta secca è probabilmente l’alimento ideale per ogni biker. Si tratta di un alimento fondamentale che porta un’elevata energia occupando poco spazio, quindi ottimo quando si è in sella.
Nella dieta quotidiana bisognerebbe assumerne una manciata scarsa al giorno, senza esagerare altrimenti s’immagazzinerebbero troppe calorie.
Ricca di grassi insaturi, vitamina B e omega 3 la frutta secca rappresenta una vera bomba saziante.

Grana Padano

Chi non lo conosce? Un alimento che contraddistingue il nostro paese nel mondo. La lunga stagionatura del Grana Padano lo rende facilmente assimilabile e immediatamente usufruibile dall’organismo. Ottimo alimento dunque in prove di sforzo intenso e con temperature basse.
Post-attività è altrettanto consigliato per la sua capacità di far reintegrare i sali minerali.

Patate

A volte le patate non vengono tenute in giusta considerazione, si tratta di un tubero che possiede grandi valori nutrizionali. Ricche di vitamine e minerali lavorano nella rimozione di radicali liberi dal corpo e mantengono la pressione sanguigna bassa.
Le patate sono inoltre utili nel processo di ricostruzione muscolare, in fase di recupero dopo l’attività fisica.

Miele

Enzimi, vitamine, glucosio, fruttosio e altre sostanze che forniscono energia immediatamente disponibile all’organismo. Molti biker infatti dispongono di piccole bustine monodose comode da avere sempre con sé e che danno un rapido recupero di energie.
Insieme alla frutta secca il miele è uno degli alimenti naturali più comodi da avere quando si è sui pedali.

La natura ci riserva di continuo sorprese. Abbiamo a disposizione tanti alimenti naturali per il nostro recupero, tutto sta nel regolamentare le entrate caloriche.
Gli integratori a barretta e che si possono trovare in farmacia sono utili e comodi, ma ricordiamoci le peculiarità di quelli naturali.

Il filosofo Ludwig Feuerbach disse:”L’uomo è ciò che mangia”.
Ricordiamoci di mangiare bene per essere sempre al massimo!

Ho ideato CicloBlog!
Aggiungimi su Instagram: +Paolo Rinaldo.

  • Bello, condividerò anch’io. Faccio solo un appunto, trovo che la banana in ambito ciclistico, sia sopravvalutata. Molto meglio usare le albicocche disidratate.